Anm: geografia giudiziaria, avanti con la riforma

La Giunta Esecutiva Centrale dell’Anm, a seguito della decisione della Corte Costituzionale che ha dichiarato l’inammissibilita’ del referendum abrogativo della legge di revisione delle circoscrizioni giudiziarie, in linea col proprio comunicato del 26 luglio 2013, ribadisce “le ragioni di una riforma che a regime consentira’ un migliore e piu’ razionale impiego delle risorse e rileva pertanto la necessita’ di passare rapidamente alla fase di completamento, che impone a tutte le Istituzioni giudiziarie e politiche di fare quanto di rispettiva competenza per dare, senza incertezze e ripensamenti, piena efficienza e operativita’ ai nuovi uffici nati dalla L.148/11”.

ANM su riforma geografia giudiziaria